Amatory Rugby MonopoliAmatori Rugby Monopoli
Almanacco | Notizie | FotoStoria | Giocatori ( ABCDE FG ILMOP RST )

L'almanacco del rugby monopolitano - NotizieL'almanacco del rugby monopolitano - Notizie

1982

Domenico e Giuseppe Laterza sono da poco rientrati in Italia, hanno vissuto a Givors, cittadina francese nei pressi di Lione, dove hanno giocato nel locale club di seconda divisione. La passione per il rugby è forte e nel giro di poco tempo contagiano amici e parenti. I primi allenamenti si svolgono su un prato a ridosso di una spiaggia in località capitolo. I giocatori sono costretti a levatacce incredibili per occupare il campo prima dei calciofili monopolitani, alle 7.30 ogni domenica si provano i primi placcaggi e si segnano le prime mete.

I colori sociali sono il giallo e il nero in onore della squadra francese dove i fratelli Laterza militavano ma la prima maglia usata è tutta nera perché ogni rugbysta sogna di giocare indossandone una.

1983

Si disputano primi test match (amichevoli?), l'avversario designato è l'AS Rugby Bari dove milita un'altro monopolitano a cui il nostro movimento deve moltissimo, Michele Formica formatosi nell'Aquila Rugby durante gli anni dell'ISEF. La prima partita si svolge in notturna a Genzano di Lucania, è un incontro dimostrativo e il risultato è scontato, oltre cinquanta i punti di passivo, ma oramai il seme del rugby ha attecchito, alla fine dell'anno il Rugby Club Monopoli si iscrive al campionato di serie C2.

 

1983 - 85

Per la mancanza di un campo disponibile l'RC Monopoli gioca le sue gara interne al "Bellavista" di Bari. La squadra condotta dai Fratelli Laterza porta a termine due campionati conseguendo interessanti vittorie e crescendo nella qualità del gioco. Intorno alla squadra si crea un gruppo dirigenziale presieduta da Michele Rizzi che per diversi anni garantisce la sponsorizzazione della squadra. I risultati crescono ma la scarsa esperienza dei monopolitani fa mancare l'obiettivo della promozione.

1985 - 90

La direzione sportiva passa nelle mani di Michele Formica che nel frattempo è passato tra le fila dei monopolitani. Sotto la sua guida il movimento compie un altro passo in avanti, crescono il numero dei tesserati, i risultati e le attese. In questo periodo per ben due volte si giunge a giocare una finale per la promozione perdendole entrambe, la prima con l'AS Bari e l'altra con l'Amatori Taranto. Fa la sua comparsa la prima maglia in bianco e verde.

1990-92

Il timone passa nelle mani della coppia Massimo Lapertosa e Grazio Menga, l'entusiasmo è alto e il risultato a portata di mano, l'innesto di molti giovani porta nuova linfa al gioco e già al primo tentativo l'RC Monopoli si piazza al primo posto nel suo girone. La doppia finale contro il Giugliano Rugby vede i biancoverdi sconfitti di misura, ma e solo la prova generale per il trionfo che li attende nell'anno successivo.

Al termine di un campionato perfetto il 12 aprile del '92 il RC Monopoli batte il FC Taranto e conquista la promozione davanti a un pubblico che il rugby pugliese non aveva mai visto.

 

1992-93

Il RC Monopoli disputa il suo primo campionato di serie C1, all'inizio della stagione rinforza il gruppo già collaudato con l'innesto di due bandiere del rugby tarantino, Michele Salustri e Piero Ruggero rimasti appiedati per la rinuncia della loro squadra al campionato di C2. L'impegno e la passione sono esemplari ma non bastano, la mancanza di uno sponsor proprio nell'anno più importante impedisce alla squadra di affrontare un girone proibitivo (sette squadre siciliane e due campane) con la dovuta tranquillità. I giocatori si trovano costretti a giocare dopo lunghissime trasferte notturne in pullman o in auto. Squadre blasonate come Messina e Ragusa (ora in serie B) impongono pesanti passivi. Il campionato termina con due vittorie ed un pareggio, ma sotto lo sforzo sostenuto la squadra si sfalda e cessa l'attività.

1996-98

Trascorsi tre anni di inattività ovvero il tempo massimo stimato per cui un rubysta può sopravvivere senza giocare, Nico Amodio, polignanese e ex pilone del RC Monopoli contatta un gruppo di irrudicibili e fonda il FC Polimnia Rugby, la guida tecnica è affidata a Massimo Lapertosa, molti polignanesi si avvicinano a questa disciplina e ne restano conquistati, si disputano due campionati di serie C2 conquistando qualche bella vittoria, indimenticabili la prima in casa col Battipaglia e quella a S.M. Capua Vetere. Ma anche qui il problema economico si rivela un avversario imposibile da battere e in breve si chiude l'ultima pagina del rugby monopolitano.

2004-2010

Si riparte ... le nuove generazioni scalpitano, figli e nipoti dei rugbysti della prima ora hanno ora l'età per calcare i campi e dalla testardaggine di un gruppo di questi parte la scintilla.

Ci si ritrova, si costiuisce un nuovo sodalizio. I primi placcaggi le prime mischie. "Tanto è solo per far divertire i ragazzi" si ripete a mezza voce per rassicurare moglie e madri che già prevedono un futuro di lavatrici intasate dal fango.

Ma ia valanga si è staccata. Michele Formica viene chiamato a presiedere un sodalizio che in 5 anni cresce come mai ci si sarebbe atteso. Dallo sparuto gruppetto dei primi allenamenti adesso si contano quasi centro tesserati in tre categorie diverse. I Rugby a Monopoli è diventato grande.

 

2011...

Franco Menga era stato tra i promotori della palla ovale a Monopoli negli anni '80. Monopolitano di nascita ma Aquilano di adozione, nel capoluogo Abruzzese sviluppa una ineguagliabile passione per il Rugby e quando la tragedia del terremoto lo porta a tornare alla natìa Puglia la sua strada incrocia quella dell'Amatori e ne diventa presidente.

CONTRIBUISCI AL SITO!
Invia foto, filmati, storie e quant'altro credi.
Amatori Rugby Monopoli - Copyright © 2012 - tutti i diritti riservati - Webmaster Natale Leggiero